Alexandra Romano è nata a Napoli il 29 marzo 1999, studia comunicazione e culture digitali alla Federico II. Scrittrice, ogni tanto giornalista e cantante: ama la scrittura più della sua stessa vita, e non a caso è autrice di tutto quello che si può tradurre in parole. Tra le sue grandi passioni vi è anche la fotografia.

Nell’aprile 2011 si è iscritta ad un’accademia musicale, dove ha studiato canto cinque anni e fatto parte del coro omonimo. Le varie esibizioni sono avvenute in presenza di artisti come Peppe Vessicchio, Lina Sastri e cc.
Ad ottobre dello stesso anno, ha iniziato a scrivere le prime poesie, regalando varie copie a chiunque volesse leggerle.

La sua passione per la scrittura però, andava ben oltre, e così, con il tempo ha creato diversi profili su cui pubblica giornalmente le proprie opere (vedi alexandraromano/pensieriparole).
Nel 2013, inizia a scrivere anche aforismi e testi di canzoni.

Nel maggio 2015, all’età di 16 anni, si dedica alla stesura del suo primo romanzo, “Il Potere dell’Indissolubilità” (fantasy-sentimentale), che viene pubblicato un anno e mezzo dopo. A giugno comincia a studiare pianoforte (per un anno e mezzo).
Nel gennaio 2016, durante il concorso letterario “Salvatore Cerino”, ha ricevuto un riconoscimento da parte del comune di Napoli.

Nel febbraio 2017, ha partecipato a “Sanremo New Talent”, un importante contest musicale che si tiene presso Casa Sanremo, a cui è arrivata a finalista.
Nell’aprile 2017 si è recata in Brasile, per un progetto riguardante la sperimentazione di un prodotto campano, il pomodoro cannellino, in Sud America.
Nel luglio dello stesso, si è diplomata in agraria con la votazione di 100/100.
A settembre ha preso parte alla fiera “Ricomincio dai libri” in qualità di autrice, e da dicembre scrive per Identità Insorgenti, noto giornale napoletano.

“L’inchiostro nelle vene” è la sua prima esperienza da blogger.